Il miliardario Chamath Palihapitiya dice di aver acquistato 1.000.000 di BTC nel 2013, avverte che il successo di Bitcoin sarà una catastrofe economica globale

25.6.2020 | 10:47

Chamath Palihapitiya considera Bitcoin come un’assicurazione del giorno del giudizio finanziario.

Il 43enne miliardario, venture capitalist e presidente della compagnia di volo spaziale Virgin Galactic dice sul Podcast Unchained che gli investitori dovrebbero assegnare l’1% del loro portafoglio a BTC e sperare che non paghi mai.

Dovrebbe avere l’opportunità di assicurarsi

„Penso solo che se la gente ha lavorato sodo, a testa bassa, dovrebbe avere l’opportunità di assicurarsi di non essere spazzata via se il governo stesso continua a prendere una serie di decisioni sbagliate che poi hanno conseguenze crescenti. E Bitcoin Code, per me, è l’unica cosa che ho visto finora che non è fondamentalmente correlata a quel processo decisionale e a quell’organo decisionale. Perché in fin dei conti, qualsiasi altra classe di attività – azioni, debito, immobili, materie prime – sono tutte strettamente, strettamente accoppiate a un quadro legislativo e a un’interconnessione nei mercati finanziari che riunisce molti dei governi che si stanno comportando in questo modo.

E quindi è quasi come una scommessa contro la classe dirigente in qualche modo, e assicurarsi di avere una piccola quantità di assicurazione… L’assicurazione è qualcosa che paga 1.000 dollari a un dollaro. Si vogliono questi enormi, enormi pagamenti asimmetrici, perché si vuole essere sicuri che una piccola quantità di assicurazione possa fondamentalmente renderti integro. Ed è per questo che penso che dovreste prendere l’1% del vostro portafoglio, metterlo in Bitcoin, non guardarlo mai… e sperare che quell’1% vada a zero“.

Palihapitiya ha recentemente fatto notizia criticando il salvataggio del coronavirus del governo americano. Ha chiesto ai legislatori di lasciare che i fondi hedge e i miliardari vengano invece „spazzati via“.

Il venture capitalist osserva che, mentre il Bitcoin è una buona copertura contro gli asset tradizionali, investire nella criptovaluta non è una strategia che pagherà per un singolo evento o momento nel tempo.

Piuttosto, dice che il successo del Bitcoin dipenderà dalla somma di molte decisioni sbagliate dei governi, un risultato che, secondo lui, nessuno dovrebbe volere.

„Se la tua scommessa Bitcoin paga, sarà catastroficamente distruttiva per il mondo. E questo avrà enormi conseguenze per molte persone che tutti conosciamo e a cui teniamo e che non sono state coperte dal Bitcoin. E quindi quasi non vuoi che succeda“.

Palihapitiya non vede in realtà nessun’altra strada

Palihapitiya non vede in realtà nessun’altra strada per il successo della Bitcoin se non quella del completo collasso finanziario. Crede che ci siano prodotti molto più facili da usare che serviranno come meccanismi di pagamento virtuale.

Dice anche che il suo primo investimento in Bitcoin è stato un acquisto di 1 milione di BTC nel 2013, quando la criptovaluta è stata valutata a circa 80 dollari. Oggi, quella somma vale più di 9 miliardi di dollari.

„C’è una persona ben nota nell’ecosistema Bitcoin. Il suo nome è Wences Casares. È stato lui a presentarmelo nel 2010, e stavamo andando a Las Vegas per il suo quarantesimo compleanno. Ed è stato allora che me l’ha proposto. E ricordo di essere atterrato tre giorni dopo, e ho chiamato l’ufficio della mia famiglia e gli ho detto: „Compra un milione di Bitcoin“. È così che ho iniziato. All’epoca erano 80 dollari o qualcosa del genere. E mi è sembrato davvero interessante.

Ma poi mi ci sono voluti alcuni anni per capirlo davvero. Non ho capito del tutto tutta la meccanica e, ad essere onesto con te, ora ho dimenticato la maggior parte della meccanica. L’ho studiata… Ho preso la decisione di comprare e di non pensarci più. E, in generale, non ci ho mai più pensato.

Ricordo che il mio ufficio di famiglia ha dato di matto quando la Bitcoin costava 20.000 dollari a moneta, loro dicevano: ‚Uhhh‘, e io dicevo: ‚Ragazzi, non ditemelo, non voglio saperlo‘. Toglietelo dal bilancio, non guardatelo mai, mantenetelo al costo, e non fatevi influenzare psicologicamente da questo numero““.

Kommentare sind geschlossen